Senza categoria

Manutenere e ristrutturare con coerenza – come impostare una ristrutturazione –

Posted at 25 febbraio 2013 | By : | Categories : Senza categoria | 0 Comment
Come impostare una ristrutturazione

 

Il primo passo da fare è rivolgersi ad un tecnico abilitato ( Ingegnere, Architetto, Geometra, ecc. ), per acquisire le necessarie informazioni generali relativamente all'intervento pensato e agli obblighi normativo-fiscali da adempiere.

Appurata la fattibilità dell'intervento, occorre redarre, sotto forma di bozza, degli elaborati grafici che rappresentino lo stato attuale ( ANTE-OPERAM ) e futuro ( POST-OPERAM ) dell'immobile, evidenziando le opere da realizzare.

A questo punto, se gli elaborati grafici redatti soddisfano sotto ogni aspetto le esigenze del Committente, si può passare alla fase successiva che si può a sua volta suddividere nelle seguenti sottofasi:

1) Affidamento incarico ad un tecnico abilitato per redazione elaborati grafici DEFINITIVI dell'intervento da realizzare e richiesta alle Autorità Locali competenti delle necessarie AUTORIZZAZIONI per l'esecuzione dei lavori;

2) PAGAMENTO degli oneri concessori a seguito della richiesta avanzata;

3) Redazione da parte di un tecnico abilitato di un documento chiamato CAPITOLATO TECNICO dei LAVORI che descriva dettagliatamente il tipo d'intervento, nonchè modalità di esecuzione, materiali impiegati, durata dei lavori e oneri del Committente e dell'Impresa;

4) Redazione di un documento chiamato COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ( nel gergo "preventivo" ) che sintetizzi cronologicamente i lavori eseguiti, le quantità previste, il costo del singolo intervento e il costo totale dell'opera;

5) Individuazione delle Imprese e conseguente acquisizione delle OFFERTE ( sulla base del Computo precedentemente redatto ) con le relative modalità di pagamento;

6) Stanziamento dei FONDI destinati alla realizzazione dell'opera;

7) APPALTO ( mediante stesura di contratto formale debitamente firmato dalle parti ) dei lavori all'Impresa che si è ritenuto abbia formulato l'offerta migliore;

8) AFFIDAMENTO ( mediante stesura di contratto formale debitamente firmato dalle parti ) dell'incarico di Direzione dei Lavori al tecnico prescelto ( è importante ricordare che questo incarico deve essere affidato ad una persona che NON sia indicata e/o di fiducia dell'Impresa ma bensì terza perchè in tal modo sono garantiti e tutelati i diritti del Committente );

9) INIZIO dei lavori, è consigliabile documentare fotograficamente le diverse fasi lavorative per avere sia una memoria storica che per intervenire in caso di danno o altro, l'immagine rappresenta infatti un valido supporto tecnico.

Una importante riflessione da fare è quella sul ruolo che riveste l'aspetto ENERGETICO in ambito delle costruzioni e ristrutturazioni edilizie. L'innalzarsi nel corso degli anni dei consumi energetici, tradotti da un lato in maggiori costi per le famiglie e dall'altro in un aumento dell'inquinamento ambientale, ha indotto i paesi europei ha porre un freno a tutto ciò mediante rigidi atti legislativi in termini di contenimento energetico. La Comunità Europea ha sostanzialmente emanato delle direttive che impongono, ad ogni singolo edificio, il rispetto di prefissati valori di consumo energetico, raggiungibili attraverso l'impiego di particolari materiali e prodotti aventi determinate caratteristiche fisiche in termini d'isolamento; non solo, l'imput che ci viene dato è anche quello d'impiegare possibilmente materiali naturali ( cosiddetti "bioedili" ) a scapito di quelli artificiali, riducendo in tal modo il consumo di energia necessaria per la loro produzione.

Nei prossimi articoli approfondiremo i vari punti precedentemente descritti unitamente alla materia del risparmio energetico.

About Stefano

Leave a Comment