Categorie
News

La figura e il ruolo del Tecnico

La figura e il ruolo del Tecnico

Il Tecnico (Ingegnere, Architetto, Geometra, ecc.), insieme al Committente e all’Impresa, rappresentano figure di riferimento fondamentali, perché dalla loro azione coordinata dipende il raggiungimento di 3 importanti obiettivi: 1) qualità del lavoro, 2) certezza del risultato (intesa come obiettivo tecnico), 3) certezza economica (intesa come spesa prefissata).

L’interazione di queste 3 figure, unitamente al rispetto e alla distinzione dei relativi ruoli, consente senza dubbio alcuno, garanzia di successo.

Potremmo definire il Tecnico come un delegato del Committente che funge da collegamento fra quest’ultimo e l’Impresa, quella figura a cui spettano un insieme di compiti, che uniscono braccio e mente in uno scopo comune.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono questi compiti:

  • Effettuare il sopralluogo tecnico per verificare tipologia e fattibilità dell’opera;
  • Controllare e verificare la regolarità della documentazione tecnico-amministrativa dell’immobile necessaria ai fini del rilascio delle eventuali autorizzazioni da parte degli enti preposti (Comuni, Regioni, Enti vari, ecc.);
  • Redarre CME (Computo metrico Estimativo) e Capitolato Tecnico del Lavori (documenti contenenti elenco, tipologia, quantità, modalità di esecuzione e materiali relativi agli interventi da realizzare) da dare alle Imprese per la formulazione delle offerte;
  • Individuare l’offerta economicamente e tecnicamente più vantaggiosa;
  • Inoltrare agli enti competenti le comunicazioni e/o richieste, corredate di documenti ed elaborati grafici, necessarie per il rilascio delle relative autorizzazioni;
  • Controllare la regolarità della documentazione tecnico-amministrativa dell’Impresa;
  • Affidare i lavori all’Impresa mediante contratto formale debitamente firmato dalle parti;
  • Controllare il rispetto delle normative vigenti in materia (tecniche-energetiche-sicurezza) da parte dell’Impresa;
  • Controllare e verificare la corretta esecuzione dei lavori secondo quanto previsto dagli elaborati grafici, dal CME e dal Capitolato Tecnico dei Lavori;
  • Aggiornare, se necessario, alla fine dei lavori, i dati urbanistici dell’immobile.